Enjoy Slackware 15.0!

Welcome to the Slackware Documentation Project

Differenze

Queste sono le differenze tra la revisione selezionata e la versione attuale della pagina.

Link a questa pagina di confronto

Entrambe le parti precedenti la revisione Revisione precedente
it:slackware:liveslak [2022/01/07 18:48 (UTC)]
twenty-seven [Scripts e tools]
it:slackware:liveslak [2022/01/15 18:57 (UTC)] (versione attuale)
twenty-seven [Creating a Live ISO from scratch]
Linea 689: Linea 689:
 I dati persistenti si accumuleranno lungo il tempo sulla penna USB. Questo e' perfettamente normale, e potete cancellarli al boot se volete. Ma talvolta potreste voler prendere i pacchetti installati nello storage persistente e creare da essi un nuovo modulo squashfs. Lo script "upslak.sh" e' in grado di di spostare i vostri dati persistenti in un nuovo modulo squashfs, usando l' opzione '-p'. Il nuovo modulo sara' creato nella directory "/liveslak/addons/", cosicche' esso sara' caricato nella Live OS ogni volta che la Live USB si avviera'. Dopo la creazione del nuovo modulo, lo storage di persistenza sara' reinizializzato (cioe' il suo contenuto sara' cancellato al successivo boot). Il nome del nuovo modulo avra' un timestamp (/liveslak/addons/0099-slackware_customchanges-yyyymmddHHMMSS.sxz dove yyyymmddHHMMSS e' il timestamp) cosicche' questa azione possa essere ripetuta tutte le volte che volete. I dati persistenti si accumuleranno lungo il tempo sulla penna USB. Questo e' perfettamente normale, e potete cancellarli al boot se volete. Ma talvolta potreste voler prendere i pacchetti installati nello storage persistente e creare da essi un nuovo modulo squashfs. Lo script "upslak.sh" e' in grado di di spostare i vostri dati persistenti in un nuovo modulo squashfs, usando l' opzione '-p'. Il nuovo modulo sara' creato nella directory "/liveslak/addons/", cosicche' esso sara' caricato nella Live OS ogni volta che la Live USB si avviera'. Dopo la creazione del nuovo modulo, lo storage di persistenza sara' reinizializzato (cioe' il suo contenuto sara' cancellato al successivo boot). Il nome del nuovo modulo avra' un timestamp (/liveslak/addons/0099-slackware_customchanges-yyyymmddHHMMSS.sxz dove yyyymmddHHMMSS e' il timestamp) cosicche' questa azione possa essere ripetuta tutte le volte che volete.
  
-==== Creating a Live ISO from scratch ====+==== Creare una ISO Live da zero ====
  
 +Creare un' immagine ISO di Slackware Live Edition richiede che voi stiate usando Slackware 14.2 o piu' recenti (64-bit). Le release piu' vecchie di Slackware hanno un kernel che e' troppo vecchio per supportare l' uso che la liveslak fa della funzionalita' del kernel "overlayfs", ed e' mancante dei tools per lo squashfs. Allo stesso modo, una Slackware Live Edition puo' essere creata solamente da una Slackware 14.2 o piu' recenti.
  
-Creating an ISO image of Slackware Live Edition requires that you are running Slackware 14.2 or newer (64-bit).  Older releases of Slackware have a kernel that is too old to support liveslak's use of the "overlayfs" kernel functionality, and are lacking the squashfs tools.  Likewise, Slackware Live Edition can only be created for Slackware 14.2 or newer.+Avrete anche bisogno della collezione di script "liveslak" che puoessere scaricata da un qualsiasi [[#liveslak_sources|link in fondo questa pagina]].
  
-You also need the "liveslakscript collection which can be downloaded from any of the [[#liveslak_sources|links at the bottom of this page]].+Liveslak e' un albero di directory che contiene gli scripts, i bitmaps e i file di configurazione. Solamente 6 scripts sono pensati per essere lanciati da voi, gli utenti. Questi scripts ("make_slackware_live.sh", "iso2usb.sh", "makemod", "setup2hd", "pxeserver" e "upslak.sh") sono spiegati in maggior dettaglio nella sezione "[[#scripts_and_tools|Scripts e tools]]" qui sopra. Quando si crea una ISO Live da zero, avrete bisogno solo di lanciare lo script "make_slackware_live.sh".
  
-Liveslak is a directory tree containing scripts, bitmaps and configuration files.  Only 6 scripts are meant to be run by you, the user.  These scripts ("make_slackware_live.sh", "iso2usb.sh", "makemod", "setup2hd", "pxeserver" and "upslak.sh") are explained in more detail in the section "[[#scripts_and_tools|Scripts and tools]]" higher up.  When creating a Live ISO from scratch, you only need to run the "make_slackware_live.sh" script.+=== Layout dei sorgenti della Liveslak ===
  
 +La radice della directory 'liveslak' contiene le seguenti sottodirectory:
 +  * EFI/ - contiene la struttura per il suppoorto al boot sui computers UEFI. Alcune dei file di configurazione UEFI sono dinamicamente generati dallo script "make_slackware_live.sh".
 +  * README.txt - documentazione.
 +  * addons/ - i moduli messi in questa directory saranno caricati nel filesystem Live al boot dell' OS.
 +  * contrib/ - script aggiuntivi che non sono usati direttamente per la creazione e l' uso della ISO Live.
 +  * graphics/ - i moduli squashfs per il supporto di GPU propirietarie (Nvidia) possono essere messi qui. I moduli saranno copiati nella directory addons/ dallo script "make_slackware_live.sh" per ogni ambiente Desktop Live (eccetto il puro Slackware) che possa beneficiare dal supporto driver proprietario.
 +  * local64/ , local/ - queste directory possono contenere pacchetti Slackware considerati 'locali', cioe' non appartenenti a nessun repository. I pacchetti saranno convertiti in moduli squashfs dallo script "make_slackware_live.sh", copiati nella subdirectory "addons/" nella ISO e caricati nel filesystem Live quando l' OS fa il boot.
 +  * media/ - scripts e immagini che sono specifiche di una variante Live.
 +  * optional/ - moduli squashfs messi in questa directory non saranno caricati automaticamente nel filesystem Live quando l' OS fa il boot. Dovrete passare il parametro di boot "load=[mod]" per caricare uno di questi.
 +  * patches/ - patches per gli scripts di Slackware che necessitano di essere modificati per essere lanciati in un OS Live.
 +  * pkglists/ - files di definizione dei repository di terze parti (*.conf) e la lista dei pacchetti usata da questi repository (*.lst) va messa in questa directory.
 +  * setup2hd/ - templates degli script usati dall' installatore su disco ''setup2hd''.
 +  * skel/ - contiene i tarball compressi (i cui nomi dei files devono matchare la wildcard "skel*.txz"). Questi files saranno estratti nella directory "/etc/skel" nel filesystem Live.
 +  * syslinux/ - contiene la struttura per il supporto al boot sui conputer con BIOS. Alcuni dei suoi files sono generati dinamicamente dallo script "make_slackware_live.sh".
 +  * xdm/ - tema grafico Slackware per il gestore delle sessioni grafiche XDM per quelle varianti ISO che non hanno GDM, KDM o SDDM.
  
-=== Liveslak sources layout ===+La radice della directory 'liveslak' contiene i seguenti files: 
 +  * blueSW-128px.png , blueSW-64px.png - questi sono i bitmaps del logo "Blue S" di Slackware, usato per l' icona dello user "live" e nel tema di XDM. 
 +  * grub.tpl - il template file che e' usato per generare il menu grub per il boot UEFI. 
 +  * iso2usb.sh - questo script crea una versione USB bootabile con persistenza da una ISO Live Slackware 
 +  * languages - questo file contiene le configurazioni di input per il supporto linguistico. Una lingua per riga contiene i seguenti campi: "code:name:kbd:tz:locale:xkb". Esempio: "nl:nederlands:nl:Europe/Amsterdam:nl_NL.utf8:" 
 +    * code 2 - lettera codice della lingua 
 +    * name nome descrittivo della lingua 
 +    * kbd nome dalla mappatura della tastiera della console per la lingua 
 +    * tz fuso orario per il paese nativo della lingua 
 +    * locale il locale usato nel paese 
 +    * xkb customizzazione opzionale della tastiera per X per il linguaggio
  
 +################################## DA QUI ##########################################
  
-The toplevel 'liveslak' directory contains the following subdirectories: 
-  * EFI/ - contains the skeleton for boot support on UEFI computers.  Some of the UEFI configuration files are dynamically generated by the "make_slackware_live.sh" script. 
-  * README.txt - this documentation. 
-  * addons/ - squashfs modules placed in this directory will be loaded into the Live filesystem when the OS boots. 
-  * contrib/ - contributed scripts that are not used directly for the creation and usage of a Live ISO. 
-  * graphics/ - squashfs modules for proprietary GPU support (Nvidia) can be placed here. The module(s) will be copied to addons/ by the "make_slackware_live.sh" script for any Live Desktop Environment (except pure Slackware) that might profit from proprietary driver support. 
-  * local64/ , local/ - these directories can contain Slackware packages considered 'local' i.e. not belonging to any repository.  The package(s) will be converted to squashfs module(s) by the "make_slackware_live.sh" script, copied to the "addons/" subdirectory in the ISO and loaded into the Live filesystem when the OS boots. 
-  * media/ - scripts and images that are specific to a Live variant. 
-  * optional/ - squashfs modules placed in this directory will not automatically be loaded into the Live filesystem when the OS boots.  You need to pass "load=[mod]" boot parameter to load any of these. 
-  * patches/ - patches for Slackware scripts that need modifications to run inside a Live OS. 
-  * pkglists/ - definition files of 3rd party repositories (*.conf) and the package lists to be used from those repositories (*.lst) must be placed in this directory. 
-  * setup2hd/ - script templates used by the ''setup2hd'' disk installer. 
-  * skel/ - contains compressed tarballs (whose filenames must match wildcard "skel*.txz"). These files will be extracted to the "/etc/skel" directory in the Live filesystem. 
-  * syslinux/  - contains the skeleton for boot support on BIOS computers.  Some of its files are dynamically generated by the "make_slackware_live.sh" script. 
-  * xdm/ - graphical Slackware theme for the XDM graphical session manager for those ISO variants which do not ship with GDM, KDM or SDDM. 
  
 The toplevel 'liveslak' directory contains the following files: The toplevel 'liveslak' directory contains the following files:

Altre lingue
QR Code
QR Code it:slackware:liveslak (generated for current page)